Ancora una volta i Vini Avide, Frappato, riflessi di sole e Nutaru, assieme ai vini di Tenuta Bonincontro, sono stati scelti per una serata veramente speciale. Lo scorso 30 gennaio il Comune di Comiso ha assegnato al suo concittadino, Riccardo La Perna, chef executive del ristorante “8 e ½ Otto e Mezzo Bombana” di Shanghai, il secondo ristorante con questo nome dopo quello di Hong Kong e ritenuto uno dei migliori della Cina, in occasione dell’evento Orientale Sicula dedicato proprio allo chef che lo scorso hanno ha ricevuto due stelle Michelin, una cosa davvero rara.

La sera è stata organizzata al ristorante Tocco d’Oro una cena speciale in cui Riccardo La Perna ha raccontato della sua cucina realizzando due piatti. Lo ha fatto insieme a Riccardo Cilia, giovane promessa della cucina siciliana, e Sandro Pace, suo amico d’infanzia che si è dedicato al dessert.

Per i partecipanti alla serata è stata un’occasione per conoscere la storia di La Perna, molto ricca di esperienze: ha collaborato con i migliori chef stellati Michelin come Ciccio Sultano, artista della cucina siciliana, e Claudio Sadler, famoso chef milanese per il quale ha lavorato a Milano e a Pechino.

Riccardo è in Cina dal 2008, dapprima lavorando per Sadler a Pechino, poi al Ritz Carlton di Shanghai e quindi è poi approdato al secondo locale di Umberto Bombana, all’8 ½ Otto e Mezzo Bombana Shangai, la cui formula richiama l’altro locale di Hong Kong, l’8 e ½ Bombana Hong Kong, aperto nel gennaio del 2010. Il nome è un omaggio a Federico Fellini, una celebrazione dello stile di vita italiano, un invito a scoprire la filosofia e piaceri italiano.

Lo chef propone ad un pubblico internazionale e d’elite la sua cucina, creazioni culinarie sofisticate e dal gusto contemporaneo dove la tradizione italiana è molto presente ed è proprio lei che conquista la clientela. 

Una serata davvero speciale che ha visto la partecipazione di moltissime persone, amici e familiari; presenti anche gli chef stellati iblei Accursio Craparo, Claudio Ruta e Vincenzo Candiano. In cucina a dar man forte il souse chef del ristorante Duomo di Ragusa Ibla, Marco Corallo e lo stesso titolare de Il Tocco d’Oro, Nunzio Cilia, promotore della serata insieme alla moglie Barbara Stancampiano che ha curato tutti i dettagli per regalare agli ospiti una serata indimenticabile.